Revisione auto

Il Ministro dei trasporti e della navigazione stabilisce, con propri decreti, i criteri, i tempi e le modalità per l’effettuazione della revisione generale o parziale delle categorie di veicoli a motore e dei loro rimorchi, al fine di accertare che sussistano in essi le condizioni di sicurezza per la circolazione e di silenziosità e che i veicoli stessi non producano emanazioni inquinanti superiori ai limiti prescritti. Nel regolamento sono stabiliti gli elementi su cui deve essere effettuato il controllo tecnico dei dispositivi che costituiscono l’equipaggiamento dei veicoli e che hanno rilevanza ai fini della sicurezza stessa.

Dove

Il servizio di revisione auto è disponibile presso:
Ferriera
Villar Dora
Torino (sede di consegna del veicolo, la revisione viene effettuata presso la sede più vicina)

Costo

La revisione del veicolo ha un costo di 67,00 euro IVA inclusa suddivisa nel seguente modo:

Operazioni di revisione 45.00€
IVA 9.90€
Versamento c/c 9011 dipartimento trasporti terrestri diritti roma 10.20€
Anticipo spese postali 1.90€

 

Scadenziario

Non sai quando il tuo veicolo dovrà essere sottoposto alla revisione periodica quest’anno? Consulta la seguente tabella, se il tuo veicolo appartiene ad uno dei casi elencati in tabella contattaci per prenotare la tua revisione.

Veicolo Immatricolazione Ultima revisione
autovetture (uso privato) tra il 01/01/2013 ed il 31/12/2013 tra il 01/01/2015 ed il 31/12/2015
autoveicoli uso promiscuo
autocaravan
autocarri tra il 01/01/2013 ed il 31/12/2013 tra il 01/01/2015 ed il 31/12/2015
autoveicoli uso speciale
autoveicoli trasporto specifico
quadricicli a motore

Le revisioni sono da effettuare entro la fine del mese di immatricolazione o dell’ultima revisione effettuata.
Tachis offre anche l’invio di un comodo promemoria via posta per ricordarti della scadenza della tua revisione.

Verifiche

Tachis S.r.l. si occupa delle seguenti verifiche.

  • DOCUMENTI: Verifica della carta di circolazione del veicolo, delle targhe, del telaio
  • FRENI: Prova dell’efficienza frenate e della frenata su entrambi gli assi. Prova del freno di stazionamento
  • STERZO: Controllo gioco sterzo, cuscinetti, fissaggio, stato meccanico
  • PNEUMATICI: Controllo dello stato d’usura dei pneumatici
  • VISIBILITÀ: Vetri, specchietti, lavavetri
  • IMPIANTO ELETTRICO: Efficienza proiettori, luci, indicatori, controllo assenza perdite di liquidi
  • TELAIO E SCOCCA: Carrozzeria, porte, serrature, serbatoio, controllo integrità ed omologazione tubo di scarico
  • INQUINANTI: Prova delle emissioni gassose, della rumorosità esterna
  • ALIMENTAZIONE ALTERNATIVA: Verifica della registrazione/validità di impianti di alimentazione
    alternativa (GPL, metano, ecc)
  • ACCESSORI: Controllo presenza/efficienza/omologazione cinture di sicurezza anteriori e posteriori, verifica appendici, ecc…

Dettagli

Quando si acquista un veicolo nuovo questo viene esonerato dalla revisione fino alla scadenza del quarto anno dalla data di immatricolazione. La prima revisione verrà fatta quindi dopo quattro anni nel mese in cui è stata rilasciata la carta di circolazione.

Dopo che il veicolo ha effettuato la prima revisione, questo dovrà essere revisionato ogni due anni, con scadenza nel mese in cui è stata fatta la revisione precedente. Anche in questo caso non è obbligatorio aspettare il mese della scadenza ed è possibile anticiparla ma, a meno di impossibilità per impegni personali, non vale la pena in quanto anche la scadenza della revisione successiva verrebbe di conseguenza anticipata. Se invece il motociclo viene revisionato dopo la scadenza, la validità della revisione è comunque di due anni. Ricordiamo che se si ha in garage un motociclo con revisione scaduta è necessario trasportarlo in un centro autorizzato per la revisione e non guidarlo personalmente per evitare di incorrere in sanzioni amministrative o a problemi più gravi nel caso in cui si venga coinvolti in un incidente.

Se siete troppo impegnati per controllare tutte le scadenze, siamo soliti inviare ai nostri clienti un promemoria per ricordarvi dell’avvicinarsi della scadenza della stessa.

La revisione straordinaria, in casi ad esempio in caso di incidenti stradali, può essere ordinata su segnalazione delle forze dell’ordine prima della sua naturale scadenza.

Sanzioni

Nel caso in cui si circoli con il proprio veicolo con la revisione scaduta è prevista una sanzione amministrativa e l’obbligo di effettuare immediatamente la revisione. Se si circola in autostrada con la revisione scaduta è previsto anche il fermo amministrativo del mezzo. Inoltre c’è un rischio ancora più grave: nel caso in cui si provochi un incidente con revisione scaduta l’assicurazione si può rivalere sull’assicurato.

Servizi correlati